DANIELE OSSOLA

 

 

io mostro - locandina

 

 

Nome: DANIELE OSSOLA

 

Titolo Spettacolo: IO, MOSTRO

 

 

 

 

 

 

 

 

Note: IO, MOSTRO è un percorso di ricerca intima e personale dell'attore e dell'uomo Daniele Ossola, che, messo di fronte alla sua forte ed innata razionalità, si chiede:

“E se dall'oggi al domani questa mia gabbia ed ancora di salvezza razionale dovesse completamente venire meno?

Cosa ne sarebbe di me? Cosa potrei diventare? Quali cose potrei arrivare a fare?”

Il tentativo di risposta a questi quesiti viene trasposto in una narrazione che ci racconta la graduale trasformazione del protagonista in un vero e proprio mostro...crudele, cinico, violento, privo di qualsiasi freno razionale e morale. Un mostro che se la prende con il mondo ma anche con se stesso, ma senza vittimismo o patetismo.

Un mostro che riversa la sua brutalità sull'unica presenza “altra” che è sul palco con lui: un danzat(t)ore che si muove al suono delle sue parole, raccontando visivamente, per similitudine o per contrasto, quello che il protagonista dice e rafforzando, così, l'impatto della parte vocale.

Una figura eterea che è l'opposto, ma in qualche modo anche l'alter ego del mostro e, che, proprio per questo, la bestia non può fare a meno di amare/odiare...e di voler distruggere!

Attraverso un continuo “tramestio” tra le parole dell'attore/mostro ed alcuni testi di scrittori e poeti più o meno noti, ciò che viene presentato è un monologo “vocal-visivo” forte ed a tratti provocatorio, ma allo stesso tempo intenso, emozionale e profondamente onesto, perché, essenzialmente, vuole anche rispondere a questo quesito: se temi di una certa crudezza vengono spesso affrontati nella letteratura, per quale motivo non dovrebbero essere messi in scena? La nostra è solo ipocrisia?

Io, mostro diventa, così, una vera e propria messa a nudo di quella parte “oscura” che vorremmo nascondere, ma che sta in fondo ad ognuno di noi.