Arsenico e vecchi merletti

Cast Tecnico

LUCI Pietro Striano - MUSICHE Adriana Ursino - SCENE Antonio Cardinali  - COSTUMI  Daniela Rostirolla

REGIA Paolo Trenta - Assistente alla regia Elena Cortese

 

Personaggi e interpreti in ordine di apparizione

Abby Brewster  Susanna Gianandrea

Reverendo Harper  Umberto Biagini

Teddy Brewster   Antonio Strollo

Brophy Angelo Rubatto

Marta Brewster Serena Inturri

Elena Harper Serena Palma

Mortimer Brewster Antonio Cardinali

Jonathan Brewster Roberto Briatta

Dottor Einstein Nelson Barboni

Sergente O'Hara Roberto Carelli

Tenente Rooney Lorenzo Brugo

Signor Whiterspoon Paolo Riccardi

 

Lo scrittore Mortimer Brewster, ex scapolo convinto, torna a casa dalle zie Abby e Marta per raccontare del suo prossimo matrimonio con Elena Harper, ma scopre che le due amabili e anziane ziette "aiutano" quelli che affettuosamente chiamano i "loro signori" (in realtà loro inquilini) a lasciare la vita con un sorriso sulle labbra, offrendo loro del vino di sambuco corretto con un miscuglio di veleni, e che li seppelliscono nel Canale di Panama, la cantina di casa dove il fratello di Mortimer, Teddy (che crede di essere Theodore Roosevelt), scava e ricopre di continuo nuove buche per occultare i cadaveri. Deciso a porre fine alla pazzia delle due zie e del fratello, Mortimer cerca di far internare Teddy in una casa di cura, ma i suoi piani vengono sconvolti dall'arrivo dell'altro fratello Jonathan, un efferato pluriomicida. Anche Jonathan, che è accompagnato dal suo fidato amico, il dottor Einstein, ha un cadavere di cui disfarsi e tenta di seppellirlo nella cantina, per poi eliminare anche il fratello Mortimer. Ormai credutosi l'ultimo erede di una famiglia di pazzi maniaci, Mortimer cerca di allontanare da sé Elena per il timore di farle del male, ma poco prima della partenza di Teddy per la clinica, le due zie (che intendono seguire Teddy nella casa di cura) rivelerà un piccolo segreto di famiglia e...... ovviamente un finale a sorpresa completa questo splendido meccanismo dove la comicità la fa da padrona

   

  • Angelo Rubatto
  • Antonio Cardinali
  • La scoperta
  • Umberto Biagini